Chiamaci allo  02 86 88 20 41

Home » Abiti antinfortunistica » Antinfortunistica e dispositivi di protezione

Antinfortunistica e dispositivi di protezione

Chi esercita lavori manuali deve, secondo la normativa antinfortunistica, indossare degli specifici capi di abbigliamento protettivi. Il grado di protezione degli indumenti varia ovviamente a seconda delle classi di rischio che comporta il tipo di lavoro, quindi devono essere in grado di sopportare strappi, urti, il contatto con prodotti chimici aggressivi, resistere allo schiacciamento (le scarpe antinfortunistiche ad esempio).

Nella categoria degli abiti e dei dispositivi di protezione individuale rientrano quindi pantaloni, giacche ad alta visibilità, caschi antiurto, guanti antitaglio, guanti antiacido, tute protettive realizzate con materiali tecnologici e moderni, come il tyvek, che all’elevato grado di protezione abbinano un grande comfort per gli operatori. Nella dotazione dei lavoratori impegnati ad utilizzare materiali tossici, vernici o gas, rientrano anche maschere e respiratori; si tratta di dispositivi che proteggono l’apparato respiratorio umano filtrando l’aria e trattenendo gli agenti nocivi.

Alcune di queste maschere proteggono efficacemente il volto e gli occhi degli operatori salvaguardando così altri organi vitali.
L’utilizzo di abiti adatti e di dispositivi di protezione antinfortunistica non deve ma passare in secondo piano, è una problematica che non deve assolutamente essere affrontata con superficialità e non si tratta di articoli da scegliere in base al prezzo più basso. Molti dei tragici incidenti sul lavoro, le cosiddette morti bianche, spesso possono essere evitati con un corretto utilizzo di dispositivi antinfortunistici adeguati.

Comments are closed.